Scheda

Kosiner Leone



Famigliari compresenti: moglie
Coniugato/a con: Bottknech Genta
In Italia a: Milano
In Italia da: /
Percorso di internamento: Apecchio (PS) da maggio '41 alla revoca avvenuta il 7/3/'42.
Ultima località o campo rinvenuti: Apecchio (PS)
Deportato: no
Ucciso in Italia: no
Dopo la fuga e/o la liberazione a: /
Fonti:

ASP; Cdec.


Presente fasc. in ASP: s
Profilo biografico:

Era domiciliato a Milano con la moglie Bottknech Genta. Per lui era stato disposto il campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia (CS), sostituito poi con Apecchio in Provincia di Pesaro a partire da maggio '41.

Di qui Leone scrive al fratello Blima a Vienna, forse città di provenienza.

Quando per la moglie, nell'agosto '41, giunge l'ordine di unirsi al coniuge, lei si trova a Milano dove viene ricoverata in ospedale per restarvi fino a gennaio '42, data in cui lo raggiunge. A febbraio vorrebbero far entrare nel Regno il figlio Isacco ma ciò non viene concesso.

Dopo la revoca, ottenuta a marzo '42, i coniugi vengono mandati a Milano con foglio di via obbligatorio e mezzi di viaggio pagati. Poi se ne perdono le tracce.